La Bottega Fantastica

sabato 13 e domenica 14 ore 16,00

con
Alessandro Ferrara: Attore Mimo Marionettista
Antonietta Incardona Pianista Concertista
Musica di Gioacchino Rossini

La Bottega Fantastica

E’ notte. Da una finestra di una bottega di giocattoli filtra un raggio di luna.I rintocchi di una campana risuonano.Da una cesta pronta per essere spedita, una marionetta si muove e dichiara il suo amore alla compagna-ballerina.
Tra le lacrime si accorgono che non possono cambiare il loro destino, ma…il vecchio corsaro, (che fino allora non aveva mai preso la parola) annuncia che i giocattoli faranno di tutto affinché loro non siano spedite all’altro capo del mondo!

In questa semplice storia, riverbera tutta la sapienza musicale di un Rossini che ha scelto proprio il “giocattolo” per veicolare il messaggio di una musica “animista” e quindi “trasformatrice” dell’essere umano.
La Bottega Fantastica è un esempio di teatro musicale che annuncia il “moderno”. I personaggi, in altre parole, non restano ancorati al loro destino, ma diventano artefici del proprio cambiamento.

Rimaneggiata da Respighi, ma riuscendo a mantenere il brio e la vivacità del Rossini piu’conosciuto, quest’opera (poco visitata) rappresenta un momento godibile e poetico all’interno del panorama del teatro musicale
Sintesi perfetta tra azione scenica e musica eseguita, la Bottega Fantastica permette di addentrarsi nel mondo dei sentimenti umani con il sorprendente aiuto di giocattoli “parlanti”

Età consigliata: dai cinque anni
Obiettivo pedagogico: supportare la promozione all’ascolto musicale
Obiettivo didattico: stimolare i partecipanti alla produzione di un testo scritto sul significato di GIOCO e di GIOCATTOLO

 

Questa voce è stata pubblicata in Spettacoli. Contrassegna il permalink.